Sogno erotico di una notte di mezza estate

Planet Claire 

Secondo quali criteri una donna sceglie il proprio uomo ideale?

250
Se credete che scegliere l’uomo ‘giusto’, il partner per la vita, sia una lunga e ponderata decisione siete completamente fuori strada. Secondo gli studiosi (dai tempi di Darwin agli psicologi moderni) alle donne basta uno guardo o poco più per capire se un uomo può ricoprire quel ruolo.

Un’occhiata, un veloce e inconscio analizzare i tratti del viso per capire gli aspetti vantaggiosi e svantaggiosi della persona in questione, tanto basta a giudicare se chi abbiamo di fronte è un farfallone o un affidabile compagno di vita. Qualcuno lo chiama ‘colpo di fulmine’, per antropologi e psicologi i termini sono meno romantici ma il concetto è simile. La donna è il perno, il fulcro della famiglia, e quindi da millenni e millenni spetta a lei la scelta del partner (e su questo tema potremmo dilungarci all’infinito smontando ogni teoria maschilista!).

Ma su quali basi?
Diversi sono gli studi del genere, ma tutti ammettono l’importanza del ‘sesto senso’ femminile nella scelta del partner.Sesto Senso Secondo uno studio condotto all’Università di Praga dal dottor Craig Roberts, è l’odore a scatenare l’interesse di una donna. L’olfatto infatti saprebbe indicare all’istante se gli attributivi genetici dell’uomo che abbiamo di fronte siano ‘buoni’ per noi.

In fondo è ciò che accade in natura, quando gli animali si scelgono in base all’odore dell’elemento dominante, il quale riscuote maggior successo dal punto di vista riproduttivo. E questa dote femminile sarebbe anche più acuta nel periodo fertile… insomma, per quanto cerchiamo di allontanarci dagli istinti naturali, sono proprio essi che ci guidano, anche nel tortuoso percorso dell’amore!

Altri studi indicano invece che sono i lineamenti e le proporzioni del volto a indicare ad una donna quando un uomo è un ‘buon partito’. Visi molto mascolini, con mascella pronunciata, zigomo alto, naso appuntito, sono sicuramente attraenti, ma comunicano troppa virilità e perciò inaffidabilità. Si tratta mediamente di uomini con cui una donna può avere un’avventura, ma difficilmente si fiderà al punto di volerlo come partner fisso. Al contrario i lineamenti più tondeggianti, anche femminili se vogliamo, con occhi inclinati, bocca carnosa, naso ‘a patata’, guance rotonde indicano un ottimo compagno dal punto di vista evoluzionistico.

Ora, non occorre che andiate in giro con squadra e goniometro, l’istinto vi guiderà senza che ve ne accorgiate nemmeno! Addirittura pare che un’occhiata ai lineamenti sia in grado di dire ad una donna se sarà un buon padre oppure no.

Infine, i genitori, anzi, il papà, continua ad essere l’ipotesi più accreditata per comprendere le scelte amorose di una donna. La somiglianza con il padre, ovviamente quando il rapporto con lui è stato felice e appagante, è una delle prime caratteristiche che inconsciamente individuiamo nel futuro partner. Non si tratta di una somiglianza evidente, ma di una piccola zona del viso, un’espressione, addirittura pare che la scelta giusta cada su chi ha la parte centrale del volto, in particolare gli occhi, simili a quelli di papà. Curiosamente, sembra che gli uomini si basino sulla somiglianza della parte inferiore del viso, precisamente sulla bocca. In generale però, la donna sceglie una parte del volto precisa, una zona che preferisce del viso del padre (ribadiamo che tutto avviene a livello inconscio, quasi innato) e la cerca nei suoi partner.

Al contrario, se l’esperienza con papà è stata negativa, il rapporto con lui burrascoso e siete cresciute senza stima nei suoi confronti, avverrà il contrario: la donna che non ha un legame stretto col padre sceglie un uomo che ne sia l’antitesi! Ma questo avviene anche dal punto di vista caratteriale naturalmente.
Certamente una volta superata la prima fase di scelta innata cominciano tutti i classici meccanismi dell’innamoramento: gli interessi in comune, le virtù, i difetti, le somiglianze e le divergenze, gli ideali, le abitudini, i gusti, e tutte le considerazioni che si fanno su un possibile partner. Ognuno di questi processi avviene inconsciamente, ma se siete fidanzate provate a farci caso: il vostro fidanzato somiglia a vostro padre? Come sono i suoi lineamenti? E il suo odore com’è?

Poi guardate voi stesse allo specchio e riflettete: non è che per caso voi assomigliate a sua madre??

femalepetergriffin

Annunci

Un pensiero su “Sogno erotico di una notte di mezza estate

  1. Carmine…che dire?… a tratti il tuo post è "terribilmente vero"…e mi ha fatto sorridere! Se non fosse un commento pubblico ti risponderei in modo adeguato, quello mio tipico insomma, ma non mancherà di riparlarne in privato! Ti lascio un sorriso…kiss kiss e grazie per il video splendido!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...