Pasqua in casa Silvio (commedia tragicomica)

9 aprile 2017
Su invito dell’ex ministro Michela Vittoria Brambilla, presidente dell’associazione animalista Lega Italiana Difesa Animali e Ambiente, Silvio Berlusconi ha aderito alla campagna

Berlusconi_con_agnello_e_topi

“A Pasqua scegliete la vita”, convinto che fosse un incitamento rivolto alle donne a prostituirsi.

Quando in seguito la Brambilla si è presentata ad Arcore, portando in una scatola cinque agnellini, Berlusconi era visibilmente sorpreso: “Michela, a Pasqua con me ci sono solo Francesca e Dudù. Cinque sono davvero troppi, li dovrò surgelare!”
Chiarito l’equivoco l’ex premier ha convocato i domestici, prima che anche loro potessero fraintendere la presenza degli ovini e coinvolgere il cuoco.

Leggermente in crisi di voti, il Cavaliere non si è lasciato sfuggire la ghiotta occasione, soprattutto dopo che aveva scartato alcune buone idee come:

1) bucarsi per ottenere i voti dei drogati; 

2) gettarsi sotto un camion per prendere quelli dell’Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada;

3) girare un video di nail art su YouTube;

4) passare il semaforo col rosso a bordo di una Vespa sul lungomare di Napoli.

In passato aveva già provato ad attingere al serbatoio partenopeo scrivendo musica neomelodica, col risultato di stroncare la carriera a Mariano Apicella. Stavolta però ha puntato a livello nazionale, il bacino di voti offerto da animalisti, vegetariani e vegani, è davvero imponente.

Berlusconi, che non ha mai nascosto la sua passione per la pecorina, si è fatto quindi immortalare mentre allatta il più piccolo degli agnellini, Fiocco di neve, con un biberon; dopo il rifiuto dell’animale ad attaccarsi direttamente al suo seno.

In un mondo sempre più feroce, nello stesso giorno in cui muoiono decine di persone saltando in aria nelle chiese egiziane, finalmente un leader attento ai bisogni dei più deboli, degli indifesi, di chi rischia concretamente di saltare in padella.

Non sono mancate le critiche. La Assocarni ha definito il gesto “strumentale”, fornendo in tal modo un assist involontario all’autore, che ha prontamente adottato un gruppo spalla di Pordenone.

Le principali associazioni animaliste hanno comunque approfittato della visibilità mobilitandosi in tutto il paese.Protesta_PETA_per_caimani Le attiviste PETA, che avevano già in programma una protesta contro le borse di coccodrillo, si sono ritrovate davanti al Duomo di Milano. Tra le loro fila c’è però il sospetto che si siano infiltrate alcune giovani sostenitrici del Cavaliere, ipotesi che sembra peraltro confermata dalle immagini e dalla Questura, che quanto ad infiltrare gente nelle manifestazioni non deve imparare niente da nessuno.

In serata, tramite la sua pagina Facebook, Dudù ha espresso grande preoccupazione per la propria incolumità:
“Quei cosi mi somigliano troppo! Lui oramai ci vede poco e ha tentato già due volte di infilarmi il biberon sotto la coda”.

per le fonti click the images.

e tutti i giornali, i dispositivi audio-video e per sentito dire.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...